Focus on

Il meeting dei Live Club, Festival e della Musica dal vivo!


Il meeting dei Live Club, Festival e della Musica dal vivo

Registra cifre record affermandosi come una delle manifestazioni più importanti per la musica dal vivo e l’incontro fra gli addetti ai lavori del settore


Giovedì e Sabato 14 e 15 settembre è andato in scena il KeepOn LIVE CLUB FEST a Roma con incontri, panel, dibattiti e presentazioni interamente dedicati alla musica dal vivo. 

Il locale Lanificio 159 grazie a suoi spazi adatti a molteplici necessità, è stato lo scenario perfetto per un’ottava edizione ricchissima di contenuti e tematiche fondamentali per la crescita di un settore che sta vivendo un trend assolutamente positivo.

Aspetti fondamentali sono stati argomenti legati alla legalità nei live club italiani, la necessità di maggiore dialogo con le autorità nel sostenere i Live Club oltre che le manifestazioni nazionali, fino alle nuove forme di comunicazione e promozione per eventi musicali. Importantissima è stata la presenza del coordinatore di Live DMA - l’associazione internazionale che unisce tutti i Circuiti di musica dal vivo europei - venuta con il fine di poter educare e guidare i gestori dei live club italiani a raccogliere dati importanti per stabilire lo stato di salute della musica dal vivo in Italia, anche per compararla con gli altri paesi europei.

Anche la parte concertistica del KeepOn LIVE CLUB FEST è stata un grande successo, con una partecipazione fortissima e calorosa da parte del pubblico, sia per i live svolti sulla terrazza del Lanificio 159 con Galeffi, Moblon, Black Snake Moan, Le Sigarette e Mirko e il Cane; ma anche per le vibranti esibizioni degli Omosumo, Fast Animals and Slow Kids e Canova, che hanno dimostrato a pieno perché i gestori dei live club italiani li hanno votati come le eccellenze della KeepOn Live Parade (http://www.keeponlive.com/live-parade/keepon-live-parade-2017/). 


A certificare il successo del KeepOn LIVE CLUB FEST sono i numeri: 110 Live Club italiani rappresentati, 30 festival, 

20 agenzie di concerti che hanno presentato i loro artisti disponibili per la nuova stagione, 400 addetti ai lavori e oltre 500 persone per la parte relativa ai concerti.

La manifestazione sarà riproposta anche il prossimo anno, con dati fondamentali per analizzare lo sviluppo della musica dal vivo in Italia.