Live People

Bud Spencer Blues Explosion e Andrea Laszlo De Simone i migliori della Summer Live Parade di KeepOn Live

Sono i Bud Spencer Blues Explosions e Andrea Laszlo De Simone le Migliori esperienze live votate dalla nostra rete di festival per la Summer Live Parade di KeepOn Live. La premiazione è avvenuta nella cornice della Milano Music Week della scorsa settimana, subito dopo l’aggiornamento del progetto Comuni Live che si prospetta di aiutare non poco, soprattutto dal punto di vista burocratico, gli organizzatori di eventi e i gestori di live club nel loro rapporto con le istituzioni. Un lavoro in divenire, certo, ma che lascia molto ben sperare per il futuro.

Ciò che invece c’è già stato è una stagione di eventi davvero ricca e soddisfacente che ha visto gli addetti ai lavori impegnati nello stilare una classifica che ha confermato il grande impatto avuto dai Bud Spencer Blues Explosion non solo sul pubblico, ma anche tra gli organizzatori. Sono infatti loro il Best Live della stagione estiva, dopo aver conquistato ogni tipo di premio possibile della nostra Live Parade. Per loro una conferma che non gli ha impedito di accogliere il premio con grande soddisfazione e umiltà. Per impegni non sono riusciti a partecipare fisicamente alla premiazione, ma hanno comunque mandato un video di ringraziamento e a fare le loro veci ci ha pensato il manager Stefano Brambilla.

Bud Spencer Blues Explosion Andrea Laszlo De Simone

Presente invece Andrea Laszlo De Simone, il Best Performer dell’anno, con il suo concept live che lo ha portato in tutta Italia. Un’esperienza unica quella del suo concerto, come sa bene chiunque abbia assistito al suo concerto. Ironico stupore il suo nel ritirare la targa, perché <mi sembra strano ricevere questo riconoscimento. Io sul palco bevo e fumo, non credo che questo faccia di me un gran performer>. Ma la consacrazione arriva direttamente da Luca Li Voti, il volto della Festival Experience, grazie al suo viaggio per lo stivale a bordo di Harry, il pulmino verde che è un’icona dell’esperienza sul campo di cosa significhi KeepOn per i Festival della rete. <A fare quello che fai bevendo, ci vuole stile e tu lo hai>. Applausi e sorrisi, prima di vedere il trailer di quello che sarà un documentario che certificherà quanto vissuto nei mesi caldi dell’anno.

Interviste a organizzatori, artisti, pubblico. Tutto con inquadrature da togliere il fiato e che lasciano solo tanta voglia di ripartire e rivivere le emozioni che solo la musica dal vivo riesce a trasmettere. Un mondo fatto di volti che spesso restano dietro le quinte e che meritano di far parte di una rete che li rappresenti.

board

Non di minore importanza il primo board dell'associazione di categoria, con la partecipazione dei soci fondatori che hanno potuto così condividere un tavolo attorno al quale condividere la linea guida da seguire per lavorare in modo deciso e coeso per la crescita di una realtà chiamata a rappresentare gli addetti ai lavori della musica dal vivo legati ai club e ai festival della rete. Un passo fondamentale in un cammino iniziato meno di un anno fa, in continua crescita e sviluppo per acquisira quel posizionamento e riconoscimento necessario per attuare lo slogan contarsi per contare.