Live People

Live prima fonte di ricavo per la musica: contarsi per contare è ancora più importante

Il successo della musica dal vivo, non solo in Italia ma in tutto il mondo è in continua crescita ed è destinato a durare. È questo quanto emerge da PricewaterhouseCoopers che ha condiviso un’analisi che indica nella musica dal vivo la principale fonte di entrate dell’industria musicale. Un climax ascendente la cui parabola è disegnata fino al 2022, con un valore di business internazionale progettato per raggiungere i 30 miliardi di dollari entro cinque anni. Merito delle previsioni fatte in occasione della rassegna annuale sulle industrie dell’intrattenimento mondiali: +3,3% di incremento annuo del rapporto tra vendita di biglietti più sponsorizzazioni. Cresce lo streaming, ma non abbastanza per reggere il passo, mentre calano le vendite, soprattutto quelle del digitale (-23%).

Live

Per questo motivo, una realtà come Keepon Live, da qualche mese associazione di categoria, acquisisce un’importanza capillare, così come il suo slogan contarsi per contare. Perché se è vero, come dicono le statistiche, che siamo davanti a una grande crescita del mondo del live, è anche vero che vanno tutelate il più possibile tutte le realtà in gioco, non solo quelle in grado di fare grandi eventi come gli U2, i Guns N 'Roses, i Metallica, i Depeche Mode, Paul McCartney e i Rolling Stones, che hanno conquistato sei delle prime dieci posizioni di live con più ricavi. Esiste tutta una rete di club e di festival, in Italia, che da anni lavora con costanza, favorendo, grazie alla propria professionalità e al proprio pubblico, la nascita di quei progetti che oggi riempiono i palazzetti. Quei club che oggi faticano a garantire una programmazione di livello a causa delle spese e delle difficoltà burocratiche. Per questo acquisisce valore e importanza il lavoro svolto da Keepon nel garantire una rappresentanza e un aiuto per permettere a tutti di vivere i vantaggi di questo periodo fortunato.

[Via]