Live Report

ContempoRarities #1 @ Santeria Social Club - Milano

Contemporarities è una rassegna di musica classica e contemporanea giunta alla sua seconda edizione; lo scenario è quello della Santeria Social Club di Milano, spazio perfetto per integrare strumenti acustici, amplificazione e immagini.

Perché sì, il trade union tra tutti gli episodi della rassegna – che si svolge quest’anno per tre domeniche di dicembre alle 18 – è quello di rompere le gerarchie culturali tra la musica colta e la sua fruibilità, che perde qui ogni scopo didattico per trasformarsi in divertimento, emozione e curiosità.

I promotori della rassegna sono Enrico Gabrielli e Sebastiano De Gennaro che, appoggiati al loro progetto di collana discografica 19’40’’, accompagnano l’ensemble Esecutori di Metallo su Carta in un viaggio disinvolto tra musiche suonate su partitura, atteggiamenti filologici, trascrizioni e sabotaggi.

Nello specifico, domenica 3 dicembre, gli Esecutori di Metallo su Carta Ensemble, guidati dal direttore Marcello Conti, hanno musicato dal vivo alcuni episodi della celeberrima serie anni ’50 Twilight Zone (in italiano Ai confini della realtà).
I pezzi eseguiti dall’ensemble erano parte del ricchissimo patrimonio musicale del compositore Bernard Herrmann, famoso per aver lasciato un patrimonio di colonne sonore indimenticabili nel cinema horror e di fantascienza di quel periodo (tra i tanti anche Psycho, Marnie e Vertigo).
Oltre all’inconfondibile sigla de Ai confini della realtà, gli EDMSC hanno sorretto la narrazione e a volte interamente sostituito i dialoghi di tre episodi della serie, che nel frattempo venivano proiettati alle loro spalle.

Gli effetti visivi, però, non si sono limitati alla semplice proiezione: nell’ultimo episodio, i momenti puramente musicali erano sostenuti da un ulteriore lavoro visual sulle immagini della serie, a cura di Ettore Bianconi. Ciò, naturalmente, non ha fatto altro che aumentare la già forte sinergia tra suoni e immagini, diventando qualcosa in grado di coinvolgere tutti i sensi degli ascoltatori.

A pensarci bene, come in un episodio della serie, anche questa è stata un’esperienza ai confini della realtà: la musica di sottofondo è uscita dallo schermo ed è diventata essa stessa qualcosa che si poteva guardare.

 

Esecutori di Metallo su Carta Ensemble:

Yoko Morimoyo violino, viola
Carlotta Raponi flauto, ottavino
Enrico Gabrielli clarinetto, clarinetto basso, flauto contralto
Stefano Bertoni corno
Paolo Raineri tromba
Francesco Bucci trombone
Ethel Colella arpa
Damiano Afrifa pianoforte
Sebastiano De Gennaro percussioni
Beppe Gagliardi percussioni
Marcello Corti direttore
Ettore Bianconi visual

 

Conteporarities2


Il prossimo episodio sarà Domenica 10 dicembre alle ore 18, sempre presso Santeria Social Club e si intitola così: Maximalist / Minimalist – Musiche di Romitelli, Pärt, Harrison, Andriessen


Noi di KeepOn Live naturalmente ci saremo.