Live Report

Giancane @ Monk - Roma

É in un Monk strapieno di gente che Giancane ha presentato al pubblico romano il suo nuovo disco Ansia e Disagio.


Arrivare al Monk con largo anticipo per realizzare l'intervista, permettere di veder arrivare gli ospiti della serata e i molti amici accorsi a sostenere Giancane: ci sono Lucio Leoni, RancoreAlessandro Pieravanti e Alessandro Marinelli, Chef Rubio. Nel pubblico scorgiamo anche Emanuele Galoni e Tunonna.

Ma, soprattutto, è palpabile la smania di suonare, di salire sul palco e presentare al grande pubblico questa nuova opera.


E il calore del pubblico non si fa attendere: Giancane e la sua band vengono accolti da un boato e sottopalco tutti cantano, ballano e pogano per tutto il concerto; invocando a gran voce il bis.

giancane3

La scaletta presenta tutti i brani del nuovo album alternati con quelli da Carne Una Vita Al Top, gli altri due album dell'artista; nel live vengono fuori tutte le sonorità folk-rock a cui Giancane ci ha abituati live, e che nel disco, invece, rimangono un po' più sopite. Il tutto condito da sfumature dance che strizzano l'occhio a tutto il filone italo-dance di cui il maestro Gigi Dag è il maggiore esponente (e di cui Giancane propone la cover riuscitissima di L'amour Toujours, contenuta anche nell'album). Suoni che si ritrovano anche in La stessa estate, grande assente nella scaletta del Monk.


I testi, dal canto loro, danno il meglio di sé grazie ai volumi alti del concerto; cantare del vecchio che guida piano davanti a noi, o dei bambini che strillano capricciosi (e dei genitori incapaci di contenerli, o di tutto quello che ci provoca fastidio, diventa una catarsi per tutti. Ovviamente con la classica mano a cucchiara, per dare più enfasi al tutto.


giancane2

Ospiti sul palco Lucio Leoni, che con Giancane ha scritto Adotta un fascista per il format Kahbum e finita in Ansia e disagio, il rapper Rancore, che ha prestato le sue rime su Ipocondria e Alessandro Pieravanti, percussionista de Il Muro del Canto, che ha recapitato a Giancane una lettera da parte di un vecchietto del Centro Anziani di San Paolo, in cui l'arzillo mittente svela che, sebbene sembri che i vecchietti riuniti diano da mangiare ai piccioni, in realtà fanno parte della Società Segreta dei Vecchi e organizzano piani segretissimi.


"Giancane è il movimento 5 stelle della musica, se la prende con tutti: vecchi, bambini, traffico, cosplayer, sostenitori dei Marò, pure col sushi!", sentiamo dire da una ragazza mentre la sala si svuota e si diffondono le note del dj-set di Radio Sonica. Forse è vero o forse, più semplicemente, la vita di noi ansiosi e insofferenti al resto del mondo è lastricata di accolli e rotture di scatole spaziali e, almeno una volta ogni tanto, fateci sfogare contro tutto e tutti. E magari stateci ad ascoltare, così, finalmente, la smetterete di toccarci quando parlate con noi.


>>> Segui Giancane su facebook

>>> Ascolta Ansia e disagio 

giancane4